Prima diretta Facebook della rubrica #DISTRATTIMAVICINI – #NEVERGIVEUP

“La ricerca è speranza e la speranza è vita per tutti noi”

E’ stato lunedì 26.10 il primo dei cinque appuntamenti in diretta Facebook della rubrica #distrattimavicini della campagna #nevergiveup promossa da AISLA insieme a Fondazione Vialli e Mauro per sostenere la ricerca scientifica di eccellenza di AriSLA.

I padroni di casa Gianluca Vialli e Massimo Mauro dal loro salotto di casa insieme a campioni straordinari per sostenere la ricerca sulla SLA.

Condottada Andrea & Michele, il duo radiofonico di Radio Deejay, ha visto la straordinaria partecipazione di Alessandro Del Piero, che ha raccontato la sua esperienza “#nevergiveup” e l’impegno a supporto di chi quotidianamente affronta sfide difficili, con coraggio e determinazione. Toccante anche la testimonianza di Benedetta Signorini, figlia di Gianluca Signorini, storico capitano del Genoa, che ha ricordato il padre scomparso a causa della SLA. Molto significativo anche l’intervento del presidente del Gruppo ERG Edoardo Garrone e della moglie Anna Pettene, amici e grandi sostenitore della Fondazione Vialli e Mauro, che hanno parlato del valore della responsabilità sociale di impresa.

Gianluca Vialli e Massimo Mauro hanno raccontato lo spirito con cui si è sviluppato questo ciclo di appuntamenti “virtuali”, che coinvolgeranno personalità importanti dello sport e dello spettacolo insieme a imprenditori di successo e protagonisti della ricerca scientifica italiana che sono stati capaci di non mollare mai, nella loro professione ma anche nella vita.

“Fare beneficenza fa stare bene gli altri ma fa stare bene anche noi” – afferma Gianluca Vialli – “io mi sono reso conto che la mattina quando mi alzo e mi guardo allo specchio mi sento meglio con me stesso, è quello che Aristotele definiva l’egoismo illuminato. Cioè tu fai qualcosa per gli altri, ma in realtà è anche una medicina per te stesso, ti senti meglio e quindi affronti la vita con più entusiasmo.”

Diventare presidente di Aisla è stata per Massimo Mauro la naturale conseguenza dell’impegno con  la Fondazione: “Dovevamo capire il percorso dei soldi e la finalizzazione e quindi ho iniziato a frequentare il mondo SLA e lì ho conosciuto delle persone straordinarie, è un mondo che mi ha catturato e ho messo a disposizione la mia passione, ne ho capito sempre di più e ne ho saputo sempre di più, mi sono impegnato a rappresentarli e non è facile, ma soprattutto ho capito ancora di più che l’unica vera cosa importante era dedicarsi a finanziare la ricerca.

Prossimo appuntamento in programma il 5 novembre, a cui seguiranno altre tre puntate: il 23 novembre, il 10 e 21 dicembre con la partecipazione di grandi campioni dello sport, stelle della musica italiana ed esponenti del mondo della ricerca.

La ricerca scientifica sarà il fine ultimo degli appuntamenti #distrattimavicini: grazie alla piattaforma https://nevergiveup.aisla.it sarà possibile scegliere tra diverse modalità di donazione per sostenere il lavoro dei ricercatori.

Il raccolto sarà destinato a finanziare un nuovo progetto di ricerca scientifica tra i vincitori del Bando 2020 di AriSLA, rivolto a studi di base, pre-clinica e clinica osservazionale, finalizzati a una maggiore comprensione della SLA e a mettere a punto metodologie per lo sviluppo di nuove terapie e per la diagnostica.

“E’ stato fondamentale per l’avvio del progetto “AriSLA” trovare la disponibilità di quattro realtà eccellenti del nostro Paese, AISLA Onlus, Fondazione Vialli e Mauro, Fondazione Telethon e Fondazione Cariplo. Quando siamo nati nel 2008 l’obiettivo da raggiungere era catalizzare tutte le risorse disponibili e indirizzarle verso la migliore ricerca sulla SLA. Perché la ricerca è speranza e la speranza è vita per tutti noi”. Con queste parole il Presidente di AriSLA, Mario Melazzini, con indosso la speciale t-shirt #Nevergiveup, ha condiviso durante il primo appuntamento live il suo emozionante ricordo della nascita della Fondazione più di dieci anni fa.