NR. 5 – COMUNICATORI AIBLE MY TOBII

 

RaccoltaFondi_Raggiunto

88.886,20 € 88.886,20 €

COMUNICATORI AD ALTO CONTENUTO TECNOLOGICO

La Fondazione Vialli e Mauro ha acquistato nr. 5 Comunicatori destinati al comodato d’uso gratuito per alcune famiglie indigenti.

“Se volete sapere come ci si sente quando si è impossibilitati a comunicare, andate ad una riunione e fingete di non poter parlare. Usate le mani ma non carta e matita, perché queste non sono usate da persone con gravi disabilità fisiche, impossibilitate ad esprimersi verbalmente. Sarete circondati da persone che parlano, davanti a voi, dietro di voi, intorno a voi, sotto di voi, attraverso di voi ed anche per voi, ma mai con voi. Voi verrete ignorati, finchè vi sentirete come un elemento dell’arredamento”.  – Prof. Mario Melazzini, malato di SLA

I sistemi di comunicazione aumentativa alternativa sono da anni utilizzati per consentire di comunicare anche nelle fasi più avanzate della SLA, in cui sono possibili solamente piccoli movimenti residui, a volte in un solo distretto corporeo.Tali sistemi, basati su un dispositivo hardware di scrittura, spesso un PC portatile equipaggiato con un software specifico, utilizzano nella maggior parte dei casi il metodo della scansione delle lettere. In questo caso possono essere comandati con un unico pulsante attraverso i movimenti corporei residui, fino a quando essi permangono.
Nella fasi più avanzate della malattia spesso restano solamente i movimenti oculari a collegare il paziente con il mondo circostante mentre egli è sempre e comunque cosciente e bisognoso di esprimersi, di domandare delucidazioni circa la propria patologia, di condividere col medico le scelte riguardanti la propria cura, di esprimere ai familiari o amici il proprio affetto e di partecipare alla vita sociale scambiando opinioni e pensieri con chiunque.

In questi casi estremi oggi la tecnologia può fare molto per consentire di rimanere collegati con l’ambiente circostante.
A tale scopo sono nati dei dispositivi a controllo oculare che grazie ad una telecamera connessa ad un computer e ad un software, consentono di scrivere, navigare in Internet, leggere scrivere e spedire e-mail, comandare luci ed apparecchi domestici, e molto altro ancora.

Questi dispositivi ad altissimo contenuto tecnologico si avvalgono di una telecamera ad alta risoluzione in grado di rilevare in tempo reale i movimenti delle pupille e attraverso il software di cui sono dotati, riescono a individuare quale area dello schermo si sta guardando con una straordinaria precisione. Questo sistema viene utilizzato con ottimi risultati abbinato ad una tastiera virtuale. Grazie a questa tecnologia è necessario soltanto essere in grado di guardare le lettere presenti sullo schermo per poter scrivere. Il costo di tale sistema attualmente supera i 20.000-24.000 euro, anche se ultimamente sono apparsi sul mercato dei sistemi meno costosi, circa 7-8.000 euro, ma anche meno precisi e non affidabili.

Le caratteristiche tecniche sono le seguenti:
Sistema eye-tracking di tipo remoto e binoculare, con capacità di tolleranza dei movimenti del capo, calibrazione automatica rapida (< a 1,5 minuti) e con dati memorizzabili, procedura di auto-calibrazione durante l’uso. Detto sistema è dotato di una suite software per la comunicazione, capace di consentire l’invio/ricezione della posta elettronica (compresa la gestione di eventuali file jpg allegati), la navigazione in internet, l’effettuazione di telefonate tipo VoIP attraverso l’integrazione di un sistema TTS (Text-To-Speech) e di una tastiera a video, la gestione di un archivio di immagini e testo per il tramite di un file manager facilitato, una agenda anche visuale (dotata cioè di foto) per la memorizzazione e gestione dei contatti, un lettore facilitato di testi (formato txt), applicazioni tutte dotate di una interfaccia utente semplice e intuitiva e controllabili attraverso il solo ed esclusivo uso degli occhi (movimenti oculari). Il sistema deve inoltre essere dotato di una serie di tastiere virtuali a controllo oculare (i.e., interfacciate con l’eye-tracker), di un sintetizzatore vocale integrato e di un account di posta e telefono inclusi e personalizzati. In considerazione delle peculiari condizioni fisiche del malato, per una maggiore tempestività nella personalizzazione e taratura del sistema, deve essere inclusa una procedura di intervento tecnico da remoto capace di modificare tutti i parametri di funzionamento del sistema stesso.

SCHEDA AIBLE MY TOBII

APPROFONDIMENTO “Eye-Trackers per la Ricerca”

 

Il Progetto della Fondazione Vialli e Mauro e di Aisla Onlus
Al momento attuale Aisla Onlus, con enormi sacrifici economici, ha già distribuito 13 comunicatori “I Able My Tobii” in comodato d’uso gratuito ad altrettanti malati/associati che ne avevano urgente necessità.

Inoltre, grazie al lavoro svolto da Aisla in collaborazione con il Ministero della Salute, la Conferenza Stato-Regioni ha recentemente approvato lo stanziamento di 10 milioni di euro, distribuiti tra le varie Regioni italiane, per l’acquisto di altri comunicatori ad alto contenuto tecnologico destinati ai malati di SLA.

COMUNICATO STAMPA DEL MINISTERO DELLA SALUTE LIVIA TURCO

E’ intenzione di AISLA onlus acquistare altri 10 comunicatori da fornire in comodato d’uso e la Fondazione Vialli e Mauro onlus contribuirà nella spesa per 5 apparecchi.

LETTERA DI RICHIESTA DI AISLA

CONTRATTO DI FORNITURA AIBLE MY TOBII

26/10/2007 – 1° ACCONTO DA PARTE DELLA FONDAZIONE:  35.554,48 €

03/12/2007 – 2 ° ACCONTO DA PARTE DELLA FONDAZIONE:  35.554,48 €

07/10/2008 – SALDO DA PARTE DELLA FONDAZIONE:  17.777,24 €

Leave a Reply